Il nostro Comandante riprenderà la navigazione …

Punta Stilo-Italia
14/3/1942 – 14/3/2020 | ore 13,27

Questo 14 marzo, purtroppo, è terribile. Siamo tutti immersi dentro un incubo che fa paura. L’incubo del Covid-19, un virus misterioso che è entrato pericolosamente nelle nostre vite. Un nemico invisibile. Mortale per i meno forti. Per i nostri vecchi. Per il nostro stare insieme.
Allora questo 14 marzo ha un significato ancora più profondo, perché sentiamo ancora più forte il bisogno di sentirvi vicini, cari, indimenticabili marinai del Regio Sommergibile Ammiraglio Millo.
Mandiamo a voi i nostri messaggi e le nostre preghiere. Le lasciamo scendere laggiù, nelle profondità silenziose di Punta Stilo, dove riposate da quel maledetto 14 marzo del 1942.
Vi chiediamo di fermare il nemico, di proteggere tutti noi, come avete protetto e difeso la nostra Patria dai nemici di allora. Lo chiediamo proprio a voi, che avete sacrificato le vostre giovani vite per l’Italia.

Anche se il tempo passa inesorabile e ci allontana, anno dopo anno, da quel tragico 14 marzo del 1942, noi siamo sempre con voi. E voi siete con noi. Nei nostri cuori. Nelle nostre menti.
Questo 14 marzo 2020 siete con noi ancora di più. Ci stringiamo attorno a voi, perché abbiamo bisogno del vostro coraggio.

Anche oggi il mare sarà meraviglioso, dalle parti di Punta Stilo. La primavera, come sempre, è arrivata. Con la sua luce. Con i suoi profumi.
Le onde spinte dai venti di sud-est brilleranno sotto il sole caldo e si rincorreranno senza fine nell’immensità del mare. Senza fine, come sempre è stato.
Vi abbracciamo nel blu, marinai del Millo!

Quando giungerà la mia ora, quando la mia insignificante fiammella si spegnerà, sono certo che l’anima mia raggiungerà i cari indimenticabili compagni che hanno dato la loro vita per la Patria.
Ci ritroveremo tutti lassù e riformeremo l’equipaggio del nostro sommergibile, il nostro Comandante riprenderà la navigazione, così tragicamente interrotta, verso una grande meta, verso una fonte luminosa, verso il Regno dei Cieli.
Qui ci accoglierà il Signore tra le sue braccia, giusto premio per chi ha tanto sofferto ed offerto gli anni più belli della propria giovinezza con dedizione ed amore.
Questo o Signore, è il mio ultimo desiderio!
Grazie!

(il tuo umile marinaio)

Un commento a “Il nostro Comandante riprenderà la navigazione …”

  1. fabrizio stefanini ha scritto:

    Con piacere condivido ciò che scrivete.
    Mai più naufragi!

Lascia un commento