La scomparsa di André Zbinden

André (a destra nella foto) insieme a Paolo durante un'immersione

André (a destra nella foto) insieme a Paolo durante un'immersione

Nei giorni scorsi, purtroppo, è scomparso André Zbinden, uno dei subacquei del Thalassoma Diving Center di Soverato che partecipò al ritrovamento del relitto del Regio Sommergibile Ammiraglio Millo. Anche noi vogliamo ricordarlo, insieme agli amici del Thalassoma Diving Center, e per questo pubblichiamo le belle parole che ha scritto per lui l’amico Paolo Palladino.

Andrè non c’è più, ma è sempre con noi
Andrè Zbinden, un carissimo Amico , non c’è più. Il 3 Gennaio 2010 ci ha lasciati, una terribile malattia non gli ha lasciato scampo. A soli 41 anni, lascia la moglie e due bellissimi bambini. Ha lottato fino all’ultimo con grande eroismo e lucidità mentale, ma la malattia ha vinto e sfinito solo il suo corpo, non il suo spirito, non la sua forza mentale ,  non il suo coraggio.
Svizzero di nascita, ma molto Italiano di adozione.
Apparteneva anch’egli al Team Explorer del  Centro Subacqueo Thalassoma. Tutti i subacquei  che frequentano il centro hanno un bellissimo ricordo di Andrè, eccellente subacqueo, sempre molto preciso e meticoloso, era sempre disponibile con chiunque, sempre pronto a risolvere qualsiasi inconveniente e avaria, sia in barca che nelle attrezzature in genere.
Difatti, in questi ultimi anni al Diving, tra gli amici subacquei, appena si presentava qualche guasto o problema di natura tecnica, tra una imprecazione e l’altra si diceva sempre: “Ah, se  c’era André!” , “a quest’ora era risolto!”.
Ho personalmente totalizzato con lui più di una ventina di immersioni sul relitto del Millo; era l’immersione che preferiva fare in assoluto, rispetto a tanti altri relitti presenti nella zona.
Il  suo ricordo resterà sempre vivo nei nostri cuori!

Paolo Palladino
Thalassoma Diving Center

Tags: , , , , ,

Un commento a “La scomparsa di André Zbinden”

  1. Raffaele Mannello ha scritto:

    Benchè siano passati ormai diversi anni ho ancora bene in mente e lucidi i ricordi dei viaggi fatti insieme ad André con il mitico gommone rosso per arrivare ai diversi punti d’immersione. Caro Paolo come ai già detto era una Persona sempre pronta ad aiutare gli altri e dalle indubbie capacità subacquee e dobbiamo fare tesoro del suo esempio di forza d’animo ed integrità spirituale. Raffaele.

Lascia un commento