Ottorino Franchi, l’ultimo marinaio del Millo

Ottorino negli anni della Regia Marina

 

Oggi è un giorno triste per noi.
Questo pomeriggio, intorno alle 16.30, se n’è andato Ottorino Franchi, classe 1919, Elettricista del Regio Sommergibile Ammiraglio Millo.
L’ultimo marinaio del Millo.
Adesso ci piace immaginare quel vecchio “toscanaccio” mentre sta per raggiungere il Paradiso dei Marinai.
Con un sorriso un pò malandrino sul viso, andrà incontro agli indimenticati compagni che lo stavano aspettando.

Un caro ricordo ci legherà per sempre al vecchio, caro Ottorino. Il primo incontro con uno dei due sopravvissuti all’affondamento del Millo che abbiamo avuto l’onore di conoscere.
Era l’estate del 2007. Quel giorno Ottorino ci accolse con un forte abbraccio fraterno nella sua abitazione di Rosignano Solvay, vicino a Livorno. All’occhiello della sua giacca grigia esponeva con orgoglio di marinaio l’antico distintivo dei sommergibilisti della Regia Marina.

L'incontro con Ottorino

L'incontro con Ottorino a Rosignano

In poco tempo, come se proprio il tempo si fosse fermato, un fiume di ricordi di quegli anni di guerra ci sommerse. Riemergevano dal passato i nomi dei compagni, le storie di quando, ragazzo di poco più di vent’anni, si era arruolato nella Regia Marina. Soprattutto Ottorino ci ha aiutato a ricostruire nei dettagli le drammatiche fasi dell’affondamento del battello, quel lontano 14 marzo 1942, nelle acque di Punta Stilo.

Aveva quasi novant’anni, Ottorino, il giorno del nostro incontro a Rosignano. Era l’ultimo legame diretto che mi riconduceva in qualche modo a mio padre Nazareno. Erano insieme sul Millo, qual maledetto 14 marzo! A volte faceva una pausa, Ottorino. Si emozionava, quando la sua mente frugava tra i ricordi. Ma la sua voce era forte, i suoi occhi rispecchiavano la luce di un tempo, i suoi ricordi scaturivano dai meandri del passato come se fossero stati custoditi con cura e fossero in attesa di essere tirati fuori e raccontati. Tramandati come qualcosa di molto prezioso, che non si può, non si deve disperdere, consegnare all’oblio.

Ottorino a bordo del Millo

Ottorino a bordo del Millo (il primo da destra)

Ti siamo grati, caro Ottorino, per averci raccontato quei frammenti tragici della tua vita. Quei momenti di guerra, in cui il tuo destino è stato profondamente legato a quello dei tuoi compagni del Millo. Li hai visti scomparire tra le onde di Punta Stilo. Hai pianto per loro e ce li hai voluti ricordare.
I ragazzi del Millo.
Oggi, finalmente, sei ritornato da loro e si è ricostituito l’equipaggio del vostro sommergibile.
Rimanevi soltanto tu.
Adesso il Comandante potrà finalmente riprendere la navigazione interrotta quel giorno.

Ciao, Ottorino!

Autori dell’articolo:
Francesco e Nazareno Storani

 

Tags: , , , , , , , ,

11 Commenti a “Ottorino Franchi, l’ultimo marinaio del Millo”

  1. Paolo Palladino ha scritto:

    Ciao Ottorino… ora l’equipaggio del Millo è al completo, navigherete su un Mare infinito un Mare placido e tranquillo, a noi non rimane che guardare il Mare Jonio e navigare con la mente un mare di ricordi e commozioni.
    Per sempre ricorderemo L’Ultimo Marinaio del Millo!
    P.P.

  2. Piero Greco ha scritto:

    Grazie Paolo Palladino per avermi voluto con voi ,il ricordo di quella immersione ,del filmato della deposizione della fede nuziale e della targa è rimasto e rimarrà indelebile per sempre nella mia mente.Ciao Francesco e Nazareno Storari, essere stato dei vostri è stato un grande onore per me ed il ricordo mi accompagna nella vita,con stima profonda, Piero Greco.

  3. Carlo Pietro Franchi ha scritto:

    Caro Zio Ottorino, oggi è il momento del dolore per il tuo lungo viaggio. Al tuo arrivo, sono sicuro, verrai accolto da tutti coloro che hai ricordato per questi lunghi anni e che ti hanno preceduto in quel nefasto giorno del 1942.
    Non dimenticherò mai i momenti in cui raccontavi le tue avventure sul mare e delle colpe che ti facevi per essere sopravvissuto ai tuoi compagni meno fortunati. Nella tua lunga vita hai saputo resistere alle prove più dure, sia personali che familiari, con rassegnazione. Prendiamo atto comunque che con grande coraggio hai saputo guidare la tua piccola barca familiare senza mai mollare il timone. Rimangono tanti ricordi che non dimenticheremo. Quando sarai lassù abbraccia tanto anche mio padre Silvano che ti amava tanto. ARRIVEDERCI dai tuoi nipoti.

  4. Piero Sant ha scritto:

    Il Comandante D’Amato è sicuramente venuto ad accoglierlo assieme a tutti i compagni. Il Millo può finalmente sollevarsi dal fondo, emergere e prendere il volo verso spazi infiniti e pieni di pace. Mi ricordo che mio padre Arturo una sera scoppiò a piangere improvvisamente parlando della storia del Millo, pensando ai suoi compagni, quasi si sentisse in colpa per essersi salvato. Poi anche lui li ha raggiunti.
    Sono lieto di aver conosciuto ottorino a Rosignano con i miei Jacopo e Valentina: uno sguardo fiero e vigile, una memoria appena intaccata dall’età. Ora lasciamo ai nipoti il compito di preservare la memoria di questi marinai che il destino oggi ha riunito.

  5. pasquale montilla ha scritto:

    Attraversiamo la vita in un mare di esperienze che solo il ricordo di una frattura esistenziale continua a dare energie per sopravvivere.Questo soldato e’ riuscito a disegnare con la matita dei suoi anni il Millo in navigazione .
    Pasquale Montilla

  6. franchi Marcello ha scritto:

    Ciao Ultimo ZIO e ultimo MARINAIO del Leggendario Millo. Nella tua lunga vita ne Hai passate tante.Ora ti sei spento serenamente e senza soffrire.Coraggio lassu ti aspettano tutti per continuare il viaggio.Ciao ZIO’

  7. sndres ghelsrdini ha scritto:

    Da abitante di Rosignano partecipo con commozione alla scomparsa di Ottorino,

  8. Jacopo Sant ha scritto:

    Un pensiero speciale per un uomo che ho avuto il piacere e l’onore di conoscere. Un pensiero speciale per l’ultimo testimone diretto delle avventure e disavventure del Millo.
    Un pensiero speciale per l’eroe Ottorino Franchi.
    Ora siete di nuovo al completo. Buon viaggio a tutti voi.

  9. Rita Peccianti ha scritto:

    Arrivederci Sig. Franchi La ricorderò sempre con tanto affetto come non mi dimenticherò mai di Regina e della mia mia cara amica Maria Grazia. Pensate a me dal cielo,mi mancherete,abbiamo trascorso tanto tempo insieme.

  10. Alberto tesi ha scritto:

    Mi dispiace tanto x la scomparsa di Ottorino,ora avrà raggiunto i suoi compagni e potranno raccontarsi le loro storie.Nella foto che avete messo di gruppo c’è anche mio zio Prati Guido,Ottorino dalle un bacio da parte mia.buon viaggio.Liliana Prati

  11. Fabio Pizzarello ha scritto:

    mio padre Renato navigherà nuovamente con loro, tutti liberi dalle nostre miserie .

Lascia un commento