Marinai del Millo: Francesco Santese

(Video – durata 2:55)
Il ricordo del giovane Francesco Santese, detto Ciccillo, nelle parole dell’amico Giacomo Francesco Colella. Imbarcato sul Regio Sommergibile Ammiraglio Millo con il grado di Cannoniere Puntatore Scelto. Classe 1923.
La sua vicenda è emblematica di come, nelle storie dei sommergibilisti della Regia Marina, affiori un triste presentimento, quasi una rassegnazione a un destino segnato, la consapevolezza che salutare gli amici diventi un commiato alla vita e che l’imbarco sul sommergibile equivalga a un’ultima, tragica missione.

Tags: , , , , , , , , , ,

Un commento a “Marinai del Millo: Francesco Santese”

  1. Francesco ha scritto:

    Il mio cognome è Santese, nato nel 1943 a Taranto. Come potete notare porto lo stesso cognome e nome del marinaio morto nella tragedia del sommergibile Ammiraglio Miglio. Desidererei ricevere notizie più precise
    relative alla persona indicata.

    non tanto per soddisfare una conoscenza migliore della persona di cui sopra, quanto perché anch’io ho da riportarvi ad un fatto preciso che analogamente
    riguarda la mia famiglia.

    Un mio cugino, figlio del fratello di mio padre, è morto anch’egli nel 1942 allo stesso modo a bordo di un sommergibile abbattuto da aerei inglesi più o meno
    in località marittima della Sicilia di cui non so bene il luogo.

    Aveva anch’egli una età che posso ritenere vicina agli anni del compianto Francesco. Al momento non so bene la data di nascita dello stesso; ma ricordo che mio padre spesso mi parlava di lui come suo amico oltre che zio, poiché mio padre nato nel 1919 era più o meno coetaneo.

    Un particolare però è differente, e questo mi pone in dubbio: mio cugino di cui parlo, si chiamava Angelo Santese e non Francesco.

    Potete ragguagliarmi meglio in proposito alla persona imbarcato sul sommergibile Miglio.

    Mi riservo di fornirvi dettagli più precisi, se utili al caso, in seguito; poiché dovrei chiederli al fratello di Angelo col quale da moltissimi anni non ho relazioni di vicinato e familiari; ma solo buoni rapporti quando ci dovessimo incontrare.

    Vi ringrazio anticipatamente per le notizie che mi fornirete.

    Un Cordiale Saluto ed un ringraziamento di cuore per l’opera che avete svolto in memoria di Francesco, verso il quale anch’io mi ritengo solidale per onorarne il suo estremo ma onorevole sacrificio.

    Affettuosamente Francesco Santese

    sanfra43@hotmail.com

Lascia un commento