I palombari del Comsubin ispezionano il relitto del sommergibile Millo

Il 10 luglio 2016, a oltre 70 anni di distanza dal tragico affondamento del Regio Sommergibile Ammiraglio Millo, la Marina Militare, in occasione della commemorazione della battaglia di Punta Stilo e apprezzando la sensibilità dell’amministrazione comunale di Monasterace nei confronti dei marinai italiani caduti nell’adempimento del loro dovere, ha disposto che i Palombari di Comsubin conducessero un’accurata ispezione del relitto del sommergibile.

Le operazioni subacquee, effettuate alla profondità di oltre 70 metri attraverso uno dei veicoli filoguidati in dotazione al Gruppo Operativo Subacquei, hanno permesso di far sostare lo sguardo dei marinai di oggi davanti a ciò che resta del sommergibile Millo, consentendo così di rendere omaggio ai caduti italiani in esso contenuti.

Al termine delle immersioni il Sindaco del Comune di Monasterace, Cesare Deleo, ha fatto visita a nave Anteo per ringraziare l’equipaggio e la Marina dell’intervento effettuato sul relitto, un sacrario al quale la cittadinanza è molto legata.

Anche noi vogliamo ringraziare la Marina Militare e, in particolare, il comandante e i marinai di nave Anteo e i palombari di Comsubin per avere sostato sul relitto del Millo e per essere scesi laggiù a rendere omaggio ai nostri cari che hanno dato la vita per la Patria.

Ancora una volta, cari amici, la storia del Millo continua!

Francesco e Nazareno Storani

articolo tratto da:
http://www.marina.difesa.it/Notiziario-online/Pagine/20160713_palombari.aspx

 

Lascia un commento